Spari a Pisa: si cercano pistole e moto

Patrizio Giovanni Iacono, il 21enne che ieri ha ferito quattro persone a Pisa sparando fuori da un bar, teneva in un box vicino a casa due fucili, di cui uno a canne mozze, un silenziatore e munizioni di vario tipo. E' materiale di provenienza clandestina che gli inquirenti hanno trovato, insieme a un tirapugni, durante la perquisizione la notte scorsa. Non c'è traccia invece della moto da cross con cui faceva le manovre spericolate che hanno innescato la lite culminata negli spari, né delle due pistole usate, la prima delle quali sarebbe una scacciacani. Iacono è accusato di tentato omicidio ed evasione da detenzione domiciliare, misura legata a una precedente condanna. Dal momento del fermo Iacono si è chiuso in silenzio e non collabora con polizia e carabinieri. Iacono l'anno scorso aveva commesso un reato simile ad Alghero sparando a un giovane per presunte questioni sentimentali poi ha ottenuto un permesso premio per uscire qualche ora dal domicilio. E' domiciliato a Pisa con la madre e un fratello.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Tirreno
  2. Pisa24
  3. Pisa24
  4. Pisa24
  5. Il Tirreno

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Vecchiano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...